fbpx

Come funziona l’algoritmo di Google? Evoluzione e penalizzazioni

Sai come funziona l’algoritmo di Google? E cosa succede quando ci sono update? Il motore di ricerca più conosciuto al mondo è basato su una serie di regole (algoritmo) che stabiliscono in che modo i siti web devono apparire in classifica, a seconda della query digitata dall’utente. Queste regole sono molto sofisticate, tanto che alcune sono sconosciute e non sono mai state divulgate. Google, tuttavia, è un sorvegliato speciale: in seguito a una serie di studi empirici da parte dei SEO expert, è stato possibile capire come funziona l’algoritmo di Google.

L’argomento è di forte interesse soprattutto se ti affascinano le strategie SEO e vuoi diventare Social Media Manager, ma dovresti conoscere il funzionamento di Google anche se stai studiando per diventare Web Designer.

Come funziona l’algoritmo di Google

Partiamo da una piccola premessa: il motore di ricerca fa ormai parte della nostra vita quotidiana, a tal punto che molti meccanismi sono diventati scontati. Per capire come funziona l’algoritmo di Google, però, dobbiamo necessariamente fare un passo indietro e pensare a cosa succede, quando un utente compie una ricerca.

Una volta digitata la query, Google è in grado di restituire, in maniera quasi istantanea, una classifica (SERP) dei risultati che, secondo parametri complessi (algoritmo), sono i migliori e i più pertinenti rispetto a quella query. In pratica, Google funziona proprio come una libreria virtuale: va a ricercare nel suo immenso archivio tutti i siti che ha scansionato e che sono stati catalogati per argomenti o parole chiave. Il suo sistema è piuttosto complesso ed è basato su una sofisticata serie di regole matematiche.

Tra i parametri utilizzati dall’algoritmo per stabilire la SERP, ricordiamo il contesto dell’utente (geolocalizzazione, ricerche del passato), l’analisi delle parole e la corrispondenza con la ricerca.

Ogni anno, Google effettua circa 500 piccole modifiche al proprio algoritmo, per migliorare le sue funzionalità e per restituire all’utente la migliore esperienza possibile.

Google algorithm update: le evoluzioni dell’algoritmo

Google algorithm update

Google è il motore di ricerca più usato al mondo e ha una sua caratteristica specifica: cambia e si evolve nel tempo, aggiornandosi per la “felicità” di chi fa SEO strategy. Questi cambiamenti, infatti, vanno a incidere, a volte anche pesantemente, sulla SERP, la classifica di Google.

A partire dal 1998, anno di nascita di Google, il motore di ricerca ha provveduto a modificare l’algoritmo, facendolo diventare sempre più complesso, proprio per evitare che i SEO potessero sovvertire le regole e giocare con la SERP. All’inizio, infatti, era semplicissimo fare SEO e scalare la classifica di Google, non solo perché l’algoritmo era semplice e i meccanismi alla sua base erano piuttosto chiari, ma anche a causa della scarsa concorrenza. Pochi erano i siti web on line.

Con il passare del tempo e con gli aggiornamenti operati da Google, il motore di ricerca ha iniziato a penalizzare i siti che non erano in linea con le sue regole (algoritmo) e a farli scendere di posizione, relegandoli alle ultime pagine.

Ogni aggiornamento importante corrisponde a un algoritmo di Google che ha un suo nome e una sua funzione. Tra gli algoritmi più celebri ricordiamo Google Panda (2011) Google Penguin (2012) e Google Hummingbird (2013). Questi tre algoritmi di Google sono stati rivoluzionari, perché hanno penalizzato tutti i siti che presentavano scarsa qualità sia a livello di contenuti sia a livello di velocità di caricamento.

È ovvio che si tratta di un argomento molto più complesso: abbiamo cercato di spiegarti i concetti in maniera molto semplice, ma un post blog non può fornirti spiegazioni esaustive sul funzionamento di Google. Sei interessato all’argomento e vuoi approfondirlo? Sì?! Allora, non perdere neppure un istante e corri a iscriverti alla nuova edizione del Master in Social & Web Marketing  a Pescara, in partenza il prossimo autunno: assisterai a lezioni teoriche e farai pratica con la SEO. Apprenderai le nozioni di base per poter gestire una campagna di Google Ads  e imparerai come funziona una campagna di social media marketing.

Per ulteriori informazioni, scrivici su Facebook oppure passa in sede, siamo in Via Tirino,99 a Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.