Come rendere un Sito Web responsive

come rendere un sito responsive

Condividi questo articolo

La navigazione sul web è diventata comune per la maggioranza della popolazione. Questa evoluzione tecnologica è dovuta anche ai molteplici strumenti che consentono di connettersi a internet e di visitare siti, e-commerce, blog, social media e ogni altra piattaforma messa online per il pubblico.

Oggi un web designer non può più progettare siti esclusivamente o primariamente in ottica desktop, ma deve tenere conto anche dell’ampio utilizzo da parte degli utenti di dispositivi mobili, come smartphone e tablet.

È quindi indispensabile che un professionista si chieda fin da subito: come posso rendere un sito responsive?

Andiamo a rispondere a questa domanda e a dare consigli preziosi per chi vuole diventare web developer.

Cosa s’intende per sito responsive

Il dizionario ci dice che “responsivo” è un aggettivo che si accosta a un altro termine per definirne la capacita di rispondere.

Un sito responsive o responsivo, quindi, è una piattaforma web che ha la capacità di rispondere alle esigenze dei diversi device da cui viene visualizzata,ad esempio:

  • Pc desktop
  • Laptop
  • Tablet
  • Smartphone

È importante sottolineare che oggi la navigazione da mobile ha superato quella da desktop e per questo gli sviluppatori web seguono la regola “mobile first”. Questo non significa, però, che si debbano realizzare siti solo per smartphone e tablet.

Progettare siti pensando prima alla loro visualizzazione da dispositivo mobile non significa dimenticarsi di chi naviga da computer fisso.

Ecco che il responsive web design diventa fondamentale per soddisfare l’utente a prescindere da quale strumento utilizzi per navigare su internet.

Un sito non responsivo fa perdere occasioni commerciali alle aziende e indebolisce un brand, perché l’utente che non visualizza correttamente una pagina web l’abbandona e, probabilmente, si fa un’idea negativa di chi l’ha messa online.

Elementi fondamentali del responsive web design 

Se vuoi diventare sviluppatore web e creare siti che rispondano alle necessità della navigazione odierna, devi conoscere gli elementi fondamentali del responsive web design:

  • Griglie fluide
  • Immagini Reattive
  • Media query
  • Breakpoint

Le griglie fluide sono gli strumenti tecnici che permettono di creare layout flessibili che si vanno ad adattare automaticamente a seconda delle dimensioni dello schermo da cui viene visualizzata la pagina web.


Le immagini reattive
sono elementi che seguono il principio delle griglie fluide, ovvero riescono a dimensionarsi opportunamente a seconda del tipo di dispositivo che utilizza l’utente.

Le media query sono elementi CSS che permettono di identificare la tipologia di device e le caratteristiche utili a stabilire come debbano essere visualizzati i contenuti di una pagina web.

I breakpoint, invece, sono i punti in cui avviene un cambiamento nel layout, per cui ad ogni “punto di rottura” corrisponde una media query. Di solito vengono impostati breakpoint corrispondenti alle dimensioni degli schermi dei principali dispositivi.

sito web responsive

Sito responsive: HTML e CSS

Per il responsive design è fondamentale conoscere i linguaggi di programmazione, in particolare HTML e CSS, perché attraverso essi si possono gestire i contenuti che devono essere visualizzati dai diversi schermi.

L’HTML viene usato per impaginare e formattare i contenuti delle pagine web che formano il sito e che, quindi, sono collegate tra loro.

Con il CSS, invece, si gestisce il layout delle pagine scritte con l’HTML, quindi è usato per curare la resa grafica del documento digitale.

Determinando l’estetica, il posizionamento e le dimensioni di tutto ciò che riguarda la struttura e i contenuti delle pagine web, i due linguaggi sono il cuore della programmazione di siti responsive.

Vuoi creare siti responsive professionali? Scopri il corso Web & Multimedia Design

Se vuoi diventare uno specialista del web design con una preparazione idonea a entrare nel team di sviluppatori di una software house o di un’agenzia di digital marketing, devi frequentare un corso di formazione che ti prepari dal punto di vista teorico e, soprattutto, da quello pratico.

Infobasic offre l’opportunità di frequentare a Pescara il corso di Web & Multimedia Design basato sul metodo che rende particolarmente efficaci tutti i progetti formativi dell’istituto: l’Imparare Facendo!

Il piano di studio che ti permette di diventare web graphic designer ha la durata di due anni e prevede sia ore di lezioni in aula sia di project lab (200 ore) durante le quali svilupperai progetti reali assistito da docenti preparati.

Vediamo meglio alcuni aspetti fondamentali del corso.

Le materie del corso di Web & Multimedia Design

Durante il primo anno di corso studierai:

  • Grafica Web
  • HTML & CSS
  • Responsive Design (Bootstrap)
  • WordPress
  • Progettazione (Figma)
  • Marketing
  • Inglese I
  • Laboratorio

Il piano di studi del secondo anno prevede le seguenti materie:

  • Javascript (React – jQuery )
  • PHP & MySQL
  • User Experience
  • WordPress II
  • WooCommerce
  • Web & Social Media Marketing
  • SEO Strategy
  • Content Marketing & Blog
  • Inglese II
  • Laboratorio

Come vedi sarai introdotto alla programmazione e imparerai ad usare gli strumenti e i metodi necessari per realizzare siti web responsive, ma apprenderai anche molte altre nozioni che ti serviranno per essere parte attiva di un team di sviluppo o di digital marketing.

Inoltre, dopo aver frequentato il biennio (obbligatorio) puoi decidere di continuare gli studi per un ulteriore anno (facoltativo) e specializzarti in uno dei seguenti campi:

  • Full Stack Development
  • Web & Social Media Marketing
  • Cyber Security

Inserimento lavorativo dopo il corso

I dati ci dicono che il 78% di chi frequenta il corso di Web & Multimedia Design di Infobasic trova lavoro subito dopo aver terminato gli studi.

Questo incredibile risultato dipende certamente dalla grande richiesta del mercato di professionisti digitali altamente formati, ma è frutto anche della completezza dei piani di studio del corso e dei rapporti di partnership costruiti tra l’istituto e le aziende abruzzesi.

Infatti, dopo aver superato l’esame finale potrai accedere a uno stage di 250 ore che ti porterà all’interno di un’impresa qualificata in cui comincerai a lavorare con sviluppatori e specialisti nei vari settori del digital marketing odierno.

Questo periodo, oltre a completare la tua formazione, può diventare il primo passo per ottenere il tuo primo contratto.

Non chiederti solo “come posso rendere un sito web responsive?”, ma punta a diventare un Web & Multimedia Designer professionista grazie al corso Infobasic.

Vieni a trovarci in sede

Vieni a trovarci in sede per parlare con il nostro responsabile e conoscere tutte le opportunità della nostra Scuola di Formazione. Ti aspettiamo!

RICHIEDI INFORMAZIONI

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Altri articoli

che fa un web designer
InfoBlog

Cos’è un web designer e cosa fa

Il web design è il processo di pianificazione e la creazione di un sito web. Testo, immagini, media digitali ed elementi interattivi sono utilizzati dai web designer

Do You Want To Boost Your Business?

drop us a line and keep in touch