fbpx
corso interior designer abruzzo

Fare carriera dopo un corso per interior designer in Abruzzo

È  sicuramente molto interessante un lavoro creativo, stimolante, ben retribuito e che dà la possibilità di cambiare la vita quotidiana delle persone. L’interior designer è sicuramente una delle professioni che può essere definita attraverso le caratteristiche appena elencate.

Progettare gli spazi interni di luoghi privati e pubblici permette a un professionista altamente preparato di cambiare il modo di viverli, di sfruttare intelligentemente ogni centimetro a diposizione, di riqualificare e abbellire ambienti trascurati.

Un corso per interior designer in Abruzzo è ciò che getta le basi per una carriera di successo di un professionista, il quale può ambire a lavorare ovunque collaborando con altre figure professionali affermate.

Diventare interior designer oggi

Fino a qualche anno fa l’interior designer era una figura che sembrava adatta solo a progetti dal budget alto o di grande prestigio internazionale. Oggi le doti creative e tecniche di questo tipo di professionista vengono richieste anche per organizzare gli spazi interni di case e palazzi.

Un arredatore d’interni o architetto d’interni (entrambi sinonimi di interior designer) è in grado di razionalizzare gli ambienti collocando sapientemente gli arredi e i punti luci, pensando ai colori delle pareti più idonei e ai materiali migliori per i pavimenti, individuando le soluzioni tecnologiche che possono dare vantaggi alle persone che frequentano l’edificio, pubblico o privato che sia.

L’intervento di questo professionista è fondamentale anche quando si vogliono abbattere barriere architettoniche armonizzando le soluzioni che agevolano la mobilità con le strutture esistenti. È altrettanto importante il lavoro d’interior design quando si devono riconvertire spazi non utilizzati o usati male, ma anche se si vogliono creare ambienti a basso impatto ambientale, isolati acusticamente e termicamente.

interior designer

Le nuove necessità delle persone e l’evoluzione delle tecnologie per la casa sono ciò che hanno fatto cambiare l’approccio al design degli interni. Oggi per diventare interior designer bisogna avere una grande formazione di base e continuare a studiare per restare al passo con il mercato e con il mutamento delle esigenze di chi progetta o vive gli ambienti.

Cosa fa l’arredatore d’interni che vuole fare carriera?

Chi si vuole dedicarsi a una professione incentrata sull’estetica, sulla funzionalità e sulle emozioni deve curare  anche inclinazioni personali e doti innate che lo aiutino nel costruire relazioni con le persone, nel risolvere problemi, nell’individuare la soluzione che stupisce senza eccedere.

Naturalmente, come già sottolineato in precedenza, è indispensabile che un interior designer faccia studi specifici, che lo preparino ad affrontare il mondo del lavoro nel migliore dei modi.

Bisogna anche ragionare sul fatto che un arredatore d’interni possa fare carriera sia dentro a uno studio o un’azienda, quindi da dipendente, sia autonomamente puntando sulla libera professione e sul raggiungimento di obiettivi contando principalmente sulle proprie forze e sulla professionalità individuale.

Le differenze tra chi è assunto e chi è lavoratore autonomo, nel caso dell’interior design, riguardano la sicurezza dello stipendio fin da subito, la rapidità con cui si può fare carriera, la quantità e il tipo di responsabilità, il diverso grado d’intraprendenza, la capacità di acquisire clienti e di creare collaborazioni con altri professionisti.

Scegliere un percorso professionale oppure l’altro dipende sicuramente da motivazioni personali, ma anche dalle opportunità che si hanno una volta terminato il ciclo di studi.

I vantaggi di un interior designer dipendente sono:

  • Certezze negli orari e nei compensi
  • Ruolo ben definito all’interno dell’azienda
  • Possibilità di crescita professionale
  • Responsabilità commisurate al proprio ruolo
  • Viaggi di lavoro e corsi d’aggiornamento a carico dell’azienda

I vantaggi di un interior designer freelance sono:

  • Autonomia nelle scelte imprenditoriali
  • Possibilità di guadagnare bene fin da subito
  • Possibilità di lavorare a diverse tipologie di progetti
  • Creazione di collaborazioni proficue con altre figure professionali
  • Rapporto diretto con i clienti
  • Maggiore possibilità di diventare noti nel settore

L’importanza della scelta del giusto corso per interior designer

Costruire una casa su fondamenta poco solide non è di certo consigliabile, così come non lo è buttarsi nella professione di arredatore d’interni senza conoscere perfettamente ogni materia e dettaglio inerenti a questo mestiere.

È necessario frequentare un corso d’interior design pensato proprio per far nascere professionisti in grado di affrontare il mondo del lavoro fin da subito e che permetta di scegliere senza problemi la carriera da dipendente o da libero professionista.

Un ciclo di studi esauriente non può durare pochi mesi o, addirittura, poche giorni, perché sono molteplici le materie che deve conoscere un interior designer. La formazione deve durare almeno un paio di anni ed essere strutturata in programmi che permettano di conoscere elementi specifici dell’interior design e nozioni propedeutiche, come ad esempio:

  • Storia dell’architettura di interni
  • Disegno tecnico con Autocad
  • Stili, tendenze, materiali
  • Ergonomia e lighting design
  • Psicologia del colore e delle forme
  • Comunicazione e marketing
  • Photoshop
interior designer scrivania

Inoltre, un corso davvero completo per interior designer deve dare la possibilità di specializzarsi approfondendo ancora di più studi mirati che possano caratterizzare la carriera una volta terminata la formazione.

Oggi il mercato del lavoro richiede figure professionali con caratteristiche molto specifiche, quindi, un architetto d’interni può diventare un preciso punto di riferimento per il Visual Merchandising o il Product Design o la Grafica 3D.

Altro aspetto da tenere in considerazione quando si cerca il corso perfetto per iniziare una vita professionale di successo nel settore dell’interior design è l’attività pratica che viene affiancata al necessario studio teorico.

Fare ore di laboratorio in cui si applica quanto appreso ed effettuare stage in aziende e studi qualificati sono sicuramente attività che fanno capire ancora prima di conseguire un attestato ciò che si vuole fare all’interno dell’ampio mondo della progettazione d’interni.

Infine, un corso realmente qualificante deve prevedere un esame e un titolo di studio riconosciuto dallo Stato e valido anche qualora si voglia lavorare negli altri Paesi dell’Unione Europea.

Se sei alla ricerca di un corso per interior designer in Abruzzo chiedi informazioni a noi di Infobasic, il nostro Istituto di alta formazione dal 1999 a Pescara crea professionisti pronti per fare carriera e vivere una vita professionale piena di successi.

Open chat
1
Contattaci
Possiamo aiutarti?