Intelligenza Artificiale: cos’è e perché se ne parla così tanto

cos'è intelligenza artificiale

Condividi questo articolo

Intelligenza Artificiale: cos’è e perché è così chiacchierata

L’intelligenza artificiale generativa è uno dei temi più chiacchierati degli ultimi mesi. Bing AI, Chat GTP, Google BARD (adesso GEMINI) sono solo alcuni dei nomi più cliccati nelle ricerche online. Ma cos’è un’AI generativa?

In parole semplici, è una forma avanzata di intelligenza artificiale (AI) che utilizza algoritmi complessi per creare contenuti, immagini, suoni e video in modo autonomo.

In altre parole l’Intelligenza Artificiale è in grado di “immaginare” e “creare” senza la necessità di un input umano diretto: è totalmente indipendente. Questo livello di autonomia e creatività ha suscitato grande interesse nell’industria tecnologica e oltre. Apre infatti nuovi orizzonti per la produzione dei diversi tipi di contenuti come testi, immagini, video, etc.

Come Funziona l’Intelligenza Artificiale

Ma come fa una AI a creare da un solo comando detto “prompt” la tipologia di contenuto che le viene richiesta? Vediamo subito come funziona.

L’Intelligenza Artificiale si basa su un’architettura di rete neurale chiamata Generative Adversarial Network (GAN). Una GAN è poi composta nello specifico da due reti neurali: una rete generativa e una rete discriminativa.

La rete generativa è responsabile della creazione di nuovi contenuti, mentre la rete discriminativa valuta l’autenticità dei contenuti generati in modo da migliorare le prestazioni della rete generativa. Insomma è come avere giocatore e arbitro nella stessa stanza che collaborano per migliorare il flusso di gioco.

Questo processo di feedback continuo migliora progressivamente la capacità della GAN di creare contenuti autonomamente.

Applicazioni dell’Intelligenza Artificiale

L’Intelligenza Artificiale ha una vasta gamma di applicazioni in diversi settori e non solo. I modi in cui viene utilizzata sono in costante crescita.

Ecco a oggi alcune tra le le principali applicazioni dell’IA generativa:

  1. Generazione di testo: i modelli di GAI possono generare testo in modo autonomo, creando articoli, descrizioni di prodotti, recensioni e molto altro.
  2. Generazione di immagini: i modelli generativi possono generare immagini realistiche e dettagliate come ritratti, paesaggi, edifici, oggetti e altro ancora.
  3. Generazione di video:l’AI genera sequenze video realistiche che possono essere utilizzate per la produzione di film, animazioni e pubblicità.
  4. Progettazione assistita dall’IA: i modelli di GAI possono assistere i designer nella progettazione di prodotti, edifici e altre opere d’arte, suggerendo soluzioni creative e innovative.
  5. Giochi: l’intelligenza artificiale generativa può essere utilizzata per creare personaggi, livelli e scenari di gioco in modo autonomo.
  6. Modellizzazione scientifica: i modelli di GAI possono essere utilizzati per simulare fenomeni naturali, come il clima, il flusso di fluidi e la dinamica dei corpi celesti.
  7. Ricerca e sviluppo di farmaci: i modelli di intelligenza artificiale generativa possono essere utilizzati per identificare nuovi composti farmaceutici e per prevedere l’efficacia dei farmaci.
  8. Assistenza sanitaria: i modelli possono essere utilizzati per la diagnosi e l’analisi dei dati sanitari, per la pianificazione del trattamento e per prevedere l’evoluzione delle malattie.
  9. Assistenza all’automazione: le AI generative possono aiutare ad automatizzare i processi aziendali, migliorare la produttività e ridurre i costi operativi.

Intelligenza artificiale e analisi dei dati

Le intelligenze artificiali generative e l’analisi dei dati sono strettamente connesse fra loro. Possiamo dire che senza la data analytics, le AI non potrebbero funzionare. L’analisi dei dati infatti fornisce gli input necessari ai modelli di GAI per generare contenuti autonomamente. Ma non solo! L’analisi dei dati può essere utilizzata per:

  1. Addestrare i modelli di GAI su grandi quantità di dati, che possono includere testo, immagini, audio o video. Le intelligenze artificiali generative utilizzano poi tecniche di apprendimento automatico per imparare dai dati forniti.
  2. Fornire input ai modelli per generare contenuti autonomamente. Ad esempio, un’ intelligenza artificiale generativa potrebbe utilizzare l’analisi dei dati sui gusti musicali di un utente per generare una playlist personalizzata.
  3. Valutare l’efficacia dei modelli. Ad esempio, l’analisi dei dati può essere utilizzata per verificare quanto accuratamente una GAI ha generato un’immagine rispetto all’originale.
  4. Migliorare la qualità dei dati utilizzati dai modelli di GAI: l’analisi dei dati può essere utilizzata per migliorare la qualità dei dati utilizzati dai modelli di GAI, ad esempio eliminando dati errati o incompleti.

In sintesi, l’analisi dei dati è fondamentale per l’utilizzo e lo sviluppo di modelli generativi e rappresenta un elemento chiave per l’efficacia delle applicazioni di intelligenza artificiale.

Chat GPT: l’AI più chiacchierata dell’anno

Uno dei più noti esempi di Intelligenza Artificiale Generativa è Chat GPT, una rete neurale sviluppata da OpenAI.

La Chat Generative Pre-trained Transformer è stata una delle AI più chiacchierate dell’anno perché ha avuto un impatto significativo sulla comunicazione umana. GPT è un modello di IA generativa che utilizza il deep learning per imparare a generare testo in modo autonomo, in risposta a una domanda o a un input di testo. È quindi un’ intelligenza artificiale generativa in grado di conversare in modo autonomo con gli utenti, utilizzando un linguaggio naturale e rispondendo a domande e argomenti specifici.

Chat GPT è stata utilizzata per creare assistenti virtuali, chatbot e altre applicazioni di intelligenza artificiale conversazionale, che hanno migliorato significativamente l’esperienza dell’utente nell’interagire con i prodotti e i servizi online. Questo ha portato ad un aumento dell’interesse verso l’IA conversazionale e ovviamente ha alzato la popolarità di Chat GPT.

Insieme all’interesse però sono cresciute anche le preoccupazioni riguardo all’etica e alla responsabilità dell’IA, in particolare per quanto riguarda la generazione di contenuti falsi o manipolativi. Questi problemi hanno evidenziato la necessità di una maggiore trasparenza e responsabilità nell’uso dell’IA generativa.

intelligenza artificiale generativa

Utilizzo dell’Intelligenza Artificiale Generativa: Etica e Responsabilità

L’Intelligenza Artificiale Generativa solleva importanti questioni etiche e di responsabilità, legate ad argomenti diversi. In primis ci sono i Bias cognitivi e la discriminazione: i modelli di GAI imparano da dati che possono riflettere pregiudizi o discriminazioni. Questo può causare un ulteriore ampliamento delle disuguaglianze sociali, razziali o di genere.

Inoltre l’opacità dei modelli di GAI e dei loro processi di apprendimento automatico può rendere difficile capire come vengono prodotti i risultati e le decisioni.

L’Intelligenza Artificiale Generativa può essere anche causa della manipolazione dell’opinione pubblica se utilizzata per creare contenuti falsi o manipolativi, come notizie false o opinioni contraffatte. Tutto ciò può influenzare l’opinione pubblica e minare la fiducia nelle istituzioni.

C’è poi la questione della privacy: la GAI può essere utilizzata per analizzare grandi quantità di dati personali, come informazioni sui social media, che possono violare la privacy delle persone o la proprietà intellettuale. Le AI possono essere utilizzate per generare contenuti, come immagini, testo o musica, violando il diritto d’autore o la proprietà intellettuale di altri.

Infine c’è un tema di responsabilità: la GAI può prendere decisioni autonome, che però possono avere conseguenze negative sulla società e sull’ambiente. È importante definire chi sia il responsabile delle azioni dell’IA e come regolamentarle nel lungo termine.

Per affrontare tutte queste questioni, è necessario sviluppare norme e regolamentazioni che controllino l’uso dell’IA generativa e promuovano la sua utilizzazione etica e responsabile. Ciò richiede la collaborazione di tutti gli attori coinvolti, dall’industria alla ricerca, fino alle istituzioni governative e alla società civile.

Vantaggi, sfide e limitazioni dell’Intelligenza Artificiale

Abbiamo visto quindi tanti aspetti dell’Intelligenza Artificiale Generativa: come ogni innovazione tecnologica offre tanti vantaggi, presenta tante sfide e ovviamente ci sono alcune limitazioni.

Partiamo dai vantaggi. Abbiamo visto come la capacità di generare contenuti autonomamente possa velocizzare alcuni settori, migliorando il lavoro in ambito creativo.

Tuttavia la GAI richiede una grande quantità di dati per funzionare correttamente, il che può essere difficile da ottenere in alcuni settori. Inoltre, può generare contenuti che non sono sempre autentici o appropriati. È fondamentale il check umano per evitare problemi di reputazione per le aziende che la utilizzano.

In generale possiamo dire che l’Intelligenza Artificiale Generativa sta evolvendo rapidamente e sta aprendo nuovi orizzonti per la produzione di contenuti e l’automazione di molti processi. Nel futuro, potrebbe essere utilizzata per dare vita a prodotti di scrittura e di visual sempre più personalizzati per gli utenti.

Inoltre, l’applicazione in campo medico potrebbe essere utilizzata per migliorare la precisione delle diagnosi, aiutando i medici a identificare le malattie con maggiore precisione e tempestività.

In conclusione, l’Intelligenza Artificiale Generativa rappresenta un’innovazione tecnologica importante che sta cambiando il modo in cui creiamo e consumiamo contenuti digitali, ma anche l’utilizzo che facciamo dei dati.

Digital Academy: scopri i corsi Infobasic

Vorresti formarti nel mondo del Digital e non sai da dove iniziare?

L’istituto di Alta Formazione Infobasic da oltre 20 anni è specializzato nella formazione di figure professionali, attraverso corsi e master che uniscono sia la teoria, sia la pratica seguendo la linea del Learning By Doing, la quale dimostra l’importanza di mettere alla prova subito le conoscenze teoriche acquisite direttamente nel mondo del lavoro.

Se hai bisogno di informazioni più dettagliate, ed avere maggiori dettagli sul nostri Master Triennali e Master Annuali, puoi contattarci per avere tutte le informazioni che necessiti chiamando allo 085 4549018 o scrivendo un’e-mail ad info@infobasic.it, ti aspettiamo!

Sono già tantissimi gli studenti che ci hanno scelto e che hanno trovato la loro strada grazie a noi, scopri anche tu i vantaggi dei nostri corsi.

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Altri articoli

News

Infobasic è Partner Academia EC-Council.

Infobasic è ufficialmente Partner Academia EC-Council. Il programma formativo EC Council è un programma specialistico internazionale in ambito sicurezza informatica fondato nel 2001 e ormai

Do You Want To Boost Your Business?

drop us a line and keep in touch