Hacking Etico: cos’è e che ruolo ha nella sicurezza informatica

cos'è lìhacking etico

Condividi questo articolo

Cos’è l’Hacking Etico

L’Hacking Etico è una disciplina emergente che pian piano si sta affermando come uno dei fondamenti della sicurezza informatica. In un periodo dominato sempre più dalla tecnologia, dove minacce cibernetiche crescono maggiormente, aziende e individui cercano rifugio negli esperti di sicurezza per salvaguardare i loro dati preziosi.

Ma cosa si cela dietro l’etichetta di “hacker etico” e come esso si posiziona nel vasto panorama della sicurezza informatica?

L’Hacking Etico rappresenta una pratica legittima e autorizzata dove un professionista del settore si impegna ad identificare e correggere le vulnerabilità di un sistema informatico, operando in netto contrasto con gli hacker malintenzionati o “black hat“, che mirano a sfruttare tali debolezze per fini malevoli. Mentre gli hacker etici agiscono sotto mandato di aziende o enti, mirando a rafforzare la sicurezza, i loro omologhi malevoli operano in modo illegale e dannoso.

Il fine ultimo dell’Hacking Etico è la protezione dei dati sensibili e la prevenzione degli attacchi cibernetici, utilizzando le medesime tecniche degli hacker “black hat”, ma con l’approvazione legale dell’azienda “colpita” e comportandosi in modo etico.

hacking etico figura professionale

Il ruolo cruciale dell’Hacking Etico 

Non esistono sistemi informatici sicuri al 100%, possiamo, quindi, definire un sistema tanto più sicuro, quanti più hacker hanno tentato di violarlo senza riuscirci. Facciamo un esempio con il protocollo di Bitcoin: il fatto che non sia mai stato hackerato non garantisce che in assoluto non lo sia, ma il fatto che da oltre 10 anni un numero sterminato di hacker abbia tentato di violarlo senza riuscirci ci dà una garanzia importante della sua affidabilità. È molto utile, quindi, avere degli hacker etici abili nel rilevare e risolvere le vulnerabilità dei sistemi prima che possano essere sfruttate malevolmente, in modo che eventuali vulnerabilità vengano scoperte “a costo zero”. Questo ruolo proattivo aiuta a prevenire la perdita di dati, danni finanziari e violazioni della privacy.

Un esempio pratico della sua importanza si riflette nel mondo del web development. Mentre un programmatore o uno sviluppatore web può creare un sito con funzionalità avanzate, la mancanza di sicurezza potrebbe esporre la piattaforma a rischi significativi. Gli hacker etici, quindi, possono essere ingaggiati per valutare la sicurezza del sito, identificando ed eliminando potenziali minacce prima che il sito sia accessibile al pubblico, garantendo così una protezione efficace dei dati di clienti e utenti.

Quali competenze deve avereb un Ethical Hacker 

Un ethical hacker deve possedere una serie di competenze tecniche e comportamentali per svolgere efficacemente il suo lavoro. Tra queste spiccano conoscenze approfondite nel campo dell’informatica e della IT security, la competenza nell’effettuare penetration test e vulnerability assessment, e una solida conoscenza delle varie minacce e tipologie di attacco ai sistemi informatici. Inoltre, è essenziale che abbia esperienza nell’utilizzo di tool di hacking e reverse engineering, oltre a una comprensione della legislazione vigente in materia di privacy e trattamento dati. L’affidabilità, la discrezione e un forte impegno etico sono altre qualità indispensabili. Nella sua attività quotidiana, un ethical hacker si dedica all’esecuzione di penetration test su infrastrutture IT e applicazioni web, alla scannerizzazione delle porte di accesso ai sistemi per identificare quelle erroneamente aperte, e alla verifica della sicurezza dei dati sensibili e privati, come quelli legati ai pagamenti, ai login o alle password. Simula inoltre attacchi hacker per testare l’efficacia dei sistemi di sicurezza aziendale.

La rilevanza dell’Hacking Etico nel contesto aziendale 

Le aziende ricorrono all’hacking etico per una molteplicità di motivi, tra cui la necessità di testare periodicamente sistemi e reti, individuare i rischi per la sicurezza, verificare l’efficacia dei sistemi di sicurezza e valutare la sicurezza dei dati sensibili e privati. Un data breach o un attacco informatico possono causare danni considerevoli ad un’azienda, dalle reputazioni compromesse alla perdita di dati cruciali, fino a sanzioni economiche per il mancato rispetto della legge. Pertanto, assicurare la sicurezza dei sistemi informatici e la protezione dei dati grazie all’hacking etico è cruciale per la continuità del business. Inoltre, l’hacking etico rappresenta una risorsa preziosa anche nella filosofia della security by design, che prevede l’integrazione della sicurezza fin dalla fase di progettazione di una tecnologia. Questo approccio, valido tanto nel campo software quanto in quello hardware, vede l’ethical hacker supportare l’intero ciclo di sviluppo di un prodotto o servizio, mettendo alla prova componenti software e hardware alla ricerca di punti critici e vulnerabilità, garantendo così un livello di sicurezza elevato fin dalle fasi iniziali del progetto.

In conclusione, l’Hacking Etico si configura come una risorsa indispensabile nell’attuale panorama tecnologico, offrendo una barriera difensiva contro le minacce sempre più sofisticate che gravitano nel mondo digitale. Il valore aggiunto portato dagli ethical hackers è innegabile, sia nel contesto aziendale sia in quello più ampio della società. Con la loro expertise, questi professionisti sono in grado di anticipare e neutralizzare le potenziali minacce, contribuendo a creare un ambiente digitale più sicuro e resiliente. Questa figura, pur essendo relativamente nuova, è destinata a consolidarsi e ad assumere un ruolo sempre più centrale man mano che la dipendenza tecnologica cresce. Tuttavia, è cruciale che l’attività degli ethical hackers sia sempre regolata da un rigido codice etico e da una chiara definizione legale, per evitare derive pericolose e garantire che la loro azione si svolga sempre in favore della sicurezza collettiva.

Scopri i corsi Infobasic

Se hai bisogno di informazioni più dettagliate, ed avere maggiori dettagli sui nostri Master Triennali e Master Annuali, puoi contattarci per avere tutte le informazioni che necessiti chiamando allo 085 4549018 o scrivendo un’e-mail ad info@infobasic.it, ti aspettiamo!

Sono già tantissimi gli studenti che ci hanno scelto e che hanno trovato la loro strada grazie a noi, scopri anche tu i vantaggi dei nostri corsi.

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Altri articoli

che fa un web designer
InfoBlog

Cos’è un web designer e cosa fa

Il web design è il processo di pianificazione e la creazione di un sito web. Testo, immagini, media digitali ed elementi interattivi sono utilizzati dai web designer

Do You Want To Boost Your Business?

drop us a line and keep in touch