Creare siti facili da aggiornare con PHP

sito php

Condividi questo articolo

Quando si progetta, poi si realizza, un sito web spesso non si pensa a qualcosa che di certo sarà necessario nel futuro di questa piattaforma: l’aggiornamento.

Gli algoritmi dei motori di ricerca si evolvono, la tecnologia avanza, le abitudini degli utenti mutano e quindi bisogna adeguare costantemente ciò che si pubblica sul web, sia dal punto di vista tecnico che del contenuto.

Un sito PHP rispecchia una soluzione facile da realizzare e da aggiornare, che può restituire eccellenti performance, ma per trarne tutti i vantaggi bisogna conoscere bene questo linguaggio di programmazione e anche gli altri che con esso convivono in un sistema client-server.

Andiamo ad analizzare le basi di uno degli strumenti digitali più usati nel mondo degli sviluppatori e dei web designer.

Perché creare un sito in PHP?

Innanzitutto creare un sito in PHP non comporta grandi spese, avendo le opportune capacità per eseguire tutte le operazioni da soli, infatti l’interprete PHP è un software libero, open source.

Chi sa programmare con questo linguaggio può ottenere eccellenti risultati in termini di user experience, posizionamento su Google (o altri motori di ricerca) e, più in generale, di raggiungimento degli obiettivi indicati in una strategia di digital marketing.

Il PHP viene usato lato server per creare pagine dinamiche e partecipa concretamente alla velocità di caricamento di un sito, quindi alla qualità dell’esperienza che vive l’utente che atterra su di esso. Nelle sue ultime versioni, infatti, garantisce un’ottima velocità a fronte di poca memoria utilizzata.

Altri due aspetti che motiva il fatto che oltre l’80% delle piattaforme web siano programmate in PHP è la semplicità della sintassi e la grande flessibilità che permette di realizzare sia un semplice blog sia un complesso social network.

Infine, per completare la risposta che fa da titolo a questo paragrafo, il linguaggio di programmazione si associa senza problemi all’HTML, CSS, JavaScript, ai più utilizzati sistemi operativi, alla maggioranza dei database e delle librerie.

Strumenti di base per creare pagina PHP

Come abbiamo già accennato, la programmazione in PHP è considerata semplice dagli addetti ai lavori. Questa caratteristica si estende anche agli strumenti di base che si usano per programmare.

Basta un blocco note digitale come quello di Windows per iniziare a scrivere stringhe, ma è consigliabile utilizzare un IDE – Integrated Development Environment, ovvero un ambiente di sviluppo integrato che assiste il programmatore mentre procede nel suo lavoro.

È necessario anche un “archivio” in cui sistemare in ordine e al sicuro i file realizzati, in questo caso si possono utilizzare:

  • Server remoto
  • Computer locale

Nel secondo caso dovrà essere installato un ambiente WAP (Windows, Apache, MySQL, PHP) o un ambiente LAMP (Linux, Apache, MySQL, PHP).

Infine, per completare la cassetta degli attrezzi del programmatore PHP, non deve mancare un FTP – File Transfer Protocol (protocollo di trasferimento file), quello che “in informatica e nelle telecomunicazioni è un protocollo di livello applicazioni per la trasmissione di dati tra host basato su TCP e con architettura di tipo client-server”, per usare le parole di Wikipedia.

Un sito web in PHP prevede l’uso anche di altri linguaggi

come creare sito php

È evidente che non basta conoscere il PHP per costruire da zero un sito web funzionante e che porta a concreti vantaggi sia a chi ci naviga sia a chi lo gestisce, ma occorre anche l’utilizzo di HTML, CSS, JavaScript.

Volendo sintetizzare la funzione di ciascuno di questi linguaggi di programmazione nella costruzione di una pagina web si potrebbe dire che:

  • PHP si occupa delle parti dinamiche
  • HTML definisce la struttura e la gerarchia dei contenuti
  • CSS determina come i contenuti vengono visualizzati
  • JavaScript crea effetti utili alla navigazione

Sapendo utilizzare professionalmente questi linguaggi è possibile creare piattaforme digitali efficienti, accattivanti dal punto di vista estetico, pensate per essere utilizzate in campagne di comunicazione e promozione in cui occorre svolgere attività di SEO, Inbound Marketing, Lead Generation, Content Marketing.

Creare siti web con PHP aggiornato

Il PHP, proprio come le altre tecnologie inerenti al web, continua a migliorarsi nel tempo grazie alle versioni che gli esperti sviluppano.

Questo succede per risolvere problemi un tempo inesistenti o per aumentare le funzionalità del linguaggio che così diventa uno strumento sempre più efficace nelle mani dei programmatori.

Utilizzare versioni obsolete significa arrivare al punto di non avere più supporto tecnico e, quindi, avere grosse lacune nella sicurezza del sito.

Per capire l’importanza di utilizzare sempre la versione aggiornata di PHP basta pensare a un hacker che attacca un e-commerce di successo e ne blocca l’attività.

Questo aspetto fa riflettere su quanto sia fondamentale studiare a fondo le tecniche e gli strumenti di programmazione e quanta costanza serva a un programmatore per continuare a seguire le evoluzioni del settore.

Unendo una preparazione adeguata a un mercato molto competitivo all’attenzione per la qualità dei progetti che si sviluppano è possibile diventare professionisti della realizzazione di siti web e di altre piattaforme digitali.

Se vuoi imparare a utilizzare PHP e i principali linguaggi di programmazione guarda cosa offre il nostro corso triennale Sviluppo Software.

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

Altri articoli

News

Infobasic è Partner Academia EC-Council.

Infobasic è ufficialmente Partner Academia EC-Council. Il programma formativo EC Council è un programma specialistico internazionale in ambito sicurezza informatica fondato nel 2001 e ormai

Do You Want To Boost Your Business?

drop us a line and keep in touch